Opinioni autorevoli    se non leggi bene questo messaggio clicca qui
 
                    
 


Il portafoglio che gestisce è costituto per quasi il 23% dall’oro, per il 6% dall’argento, per quasi l’8% da assets in franchi svizzeri. Una componente del 17% è destinato ai titoli azionari più aggressivi e la stessa percentuale al Real Estate e a titoli azionari nell’area delle risorse naturali. A completare il portafoglio, titoli diversi in dollari, per il 28% circa.
 
Il soggetto è Michael Cuggino, gestore di fondi americano. Perché ti parlo di lui?
 
Cuggino ha rilasciato una coraggiosa ed interessante intervista a Marketwatch, nella quale analizza il comportamento della FED e del governo federale nel 2008 e nel 2020. La diversità della crisi, monetaria la prima ed economica la seconda, ha fatto sì che, stavolta, il flusso monetario non sia concentrato soltanto all’interno del sistema bancario, ma coinvolge direttamente i cittadini come consumatori.
 
Nel medio e lungo termine, questo innalzerà la preoccupazione degli investitori, che potrebbero aumentare considerevolmente il proprio interesse per l’oro. Se l’economia torna a crescere, il rischio inflazionistico diventerebbe non più solo limitato ai prezzi di borsa ma esteso, in prospettiva, al sistema economico.
 
E Cuggino sostiene che l’oro potrebbe essere, in tale prospettiva, solo all’inizio di un mercato rialzista che potrebbe portarlo a prezzi oggi impensabili: 4000 dollari, è la sua opinione, che riporto così come l’ho letta nell’intervista.
 

Ti sto parlando di un grande professionista dei mercati, e non a caso.
 
Ti racconto ora qualcosa di me, perché può esserti utile.
 
Dopo 38 anni di mercati, continuo a studiare per prendere esempio ed idee dalle esperienze dei professionisti di tutto il mondo. E tu sai che il mio impegno è di portarti quelle esperienze e quelle idee attraverso i nostri contenuti, con lo scopo preciso di diffondere Cultura ad un numero sempre più ampio di persone. Pensa che riesco a dedicare alla formazione personale, ancora oggi, l’equivalente di almeno 30 e fino a 50 giornate uomo ogni anno: ed è quello che consiglio anche a te.
 
E ora ti confido una novità.
 
Abbiamo scelto cinque strategie, di quelle con uno storico incredibile di successi, prese da quattro grandi trader che hanno sicuramente tanto da insegnarci. Uno di questi, per farti solo un nome, è Larry Williams.
 
Le abbiamo chiamate le Forever Five: l’Istituto Svizzero della Borsa le ha incluse in un percorso formativo destinato ad una prestigiosa casa di investimenti svizzera, che ci ha autorizzato a diffonderne i contenuti.
 
Martedì 11 agosto presentiamo in due edizioni, alle 18 e alle 21.15, in un eccezionale webinar formativo gratuito, le Forever Five: Daniele Lavecchia e Luciano Lo Casto illustrano le strategie alla base di un rivoluzionario progetto di formazione di altissimo valore per te, che condividi con noi gli obiettivi di Cultura finanziaria di eccezionale qualità.
 
Il webinar è registrato per consentirti di scegliere l’orario per te più comodo fra i due citati sopra: la scelta puoi effettuarla direttamente nella pagina di iscrizione. Clicca per iscriverti ad un evento di grande Cultura Finanziaria.



 
     
Maurizio Monti
Editore
Traders’ Magazine Italia

 
P.S.: Crisi differente, risposta differente. Se ci hai seguito nei mesi scorsi, da subito ti abbiamo manifestato la nostra opinione: la crisi del Covid non assomiglia a quella del 2008. Per trovare similitudini storiche bisogna riferirsi ai momenti di gravi crisi economiche: con la differenza che i bazooka messi in campo dalle banche centrali hanno un peso relativo oggi molto maggiore. I mercati hanno una loro naturale complessità e il tuo destino di investitore o di trader dipende in larga misura dalla tua capacità di non cessare mai di formarti, di aggiornarti, di aggiungere idee al tuo arsenale strategico. Clicca per iscriverti.
 


 
Disiscriviti